Banner
Il Progetto Foresta Appenninica è un programma innovativo volto al rafforzamento della Gestione Forestale Associata e del sistema dei Consorzi Forestali nelle aree montane della Dorsale Appenninica...

Continua >>
Stampa

                                                                                                     FEDERFORESTE
FEDERAZIONE ITALIANA DELLE COMUNITA' FORESTALI

FEDERFORESTE, nata come “Federazione Nazionale dei Consorzi Forestali e delle Collettività Locali”, è sorta nel 1981 con lo scopo di coordinare, tutelare e valorizzare l’opera dei Consorzi Forestali e delle Aziende Speciali - consorziali e/o singole - nella gestione razionale dei beni agro-silvo-pastorali di proprietà dei Comuni e di altri Enti, ai sensi degli artt. 139-155 del R.D.L. n. 3267/1923 e successive norme legislative.

            L’azione della Federazione si è quindi sviluppata e consolidata nel sostenere l’attività dei Consorzi Forestali e delle Aziende Speciali, che costituiscono nel nostro Paese le uniche strutture di gestione dei beni forestali di proprietà degli Enti locali, collettivi e di Uso Civico, cercando di sviluppare anche un’azione di sensibilizzazione presso le diverse istituzioni - Stato, Regioni, Enti sub regionali, Comunità Montane, ecc, - sul ruolo positivo che tali organismi sono in grado di svolgere non solo nello specifico settore forestale ma anche in quello ambientale e rurale in genere.

La Federazione ha promosso e promuove anche la costituzione di nuovi Consorzi Forestali tra proprietà boschive private, per recuperare alla gestione razionale anche quei boschi privati afflitti dal tipico fenomeno di patologia fondiaria, rappresentato dalla frammentazione, polverizzazione e dispersione della proprietà presente specialmente in montagna.
Particolare attenzione è stata poi riservata per favorire nella gestione associata la partecipazione diretta dei Comuni con rilevanti interessi Forestali, delle singole Amministrazioni Separate dei Beni di Uso Civico, delle istituzioni Religiose, delle Comunità Montane, delle Province e quindi di tutti gli Enti proprietari di beni agro-silvo-pastorali.
Tutto ciò al fine di coinvolgere, per un’organica e razionale gestione associata di dimensione ottimale, tutte le realtà sociali presenti sul territorio montano e nelle aree rurali.
Con successive modifiche statutarie si è adeguata alle nuove necessità assumendo la denominazione di FEDERFORESTE con l’ambizioso progetto di divenire il tavolo unificante delle problematiche forestali italiane per le proprietà pubbliche degli Enti Locali, collettive e private.
L’attività di Federforeste, per l’opera di diffusione e di promozione della gestione associata, è in progressiva evoluzione e trova impulso anche per la Legge n. 97/94 “Nuove disposizioni per le zone montane” nella quale viene rilanciato il ruolo dei Consorzi Forestali e delle Aziende Speciali per la gestione dei beni forestali (Art. 9).
Dopo l’evidente crescita di attenzione, da parte delle istituzioni e della pubblica opinione, per una più marcata esigenza di sviluppo sostenibile e salvaguardia ambientale, l’azione di Federforeste si è ancor più intensificata perchè i Consorzi Forestali e le Gestioni Associate Permanenti assumano sempre più la funzione di vere ed autentiche Imprese Agro-Ambientali partecipate dai residenti e quindi costantemente presenti sul territorio.
In tale prospettiva l’azione di Federforeste sarà ancor più incisiva, considerato anche le indicazioni degli articoli 7 e 8 della Legge 57/2001 e dei Decreti Legislativi 227 e 228 del 18 maggio 2001.
Particolare impegno e qualificata attenzione nel contempo viene poi riservata da FEDERFORESTE a tutta la problematica riferita agli Usi Civici, assicurando assistenza, rappresentanza, e consulenza ai titolari, partecipando altresì a dibattiti ed incontri per proposte tecniche, legislative ed operative.
A Federforeste aderiscono poi anche Associazioni di rappresentanza nazionale a vocazione generale, tecniche e professionali.
FEDERFORESTE è anche socia dell’UNCEM con la quale è in stretta sintonia e collaborazione per le attività specifiche nelle aree montane e rurali.
L’attività della Federazione si estrinseca poi in iniziative collaterali in sintonia con i propri fini statutari. In particolare collabora, stimola, indirizza e promuove attività di altre strutture ed iniziative partecipate, collegate e riconducibili tutte al sostegno di una corretta gestione sostenibile.
a)    Il 9 luglio 2008 è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra Federforeste e Coldiretti per la promozione dell’associazionismo, la gestione forestale sostenibile e  
      la valorizzazione delle risorse agro-silvo-pastorali, di proprietà privata e pubblica,       
      delle associazioni agrarie comunque denominate.
b)    In data 2 febbraio 2004 è stato sottoscritto un protocollo di intenti tra Federforeste e Federbim per la pubblicazione del periodico trimestrale “FEDERBIM notizie” incorporando all’interno della rivista stessa un inserto “Bosco e Ambiente” che viene inviato a tutte le strutture ed istituzioni che si interessano di foreste ed ambiente; ha sostenuto e diretto la pubblicazione del periodico quadrimestrale “Bosco e Ambiente” dal 1989 al 2003.
c)     Promuove e cura lo svolgimento di convegni ed incontri in cui vengono dibattute le tematiche specifiche di politica forestale ed ambientale più strettamente connesse all’attività delle strutture associate di gestione dei beni forestali, nonché di studi e ricerche su tematiche specifiche per favorire la più corretta gestione forestale.
d)    Assicura la partecipazione alla “Agenzia Europea per le Foreste e l’Ambiente (AEFA)” per l’assistenza tecnica e progettuale e per il supporto alle strutture di gestione di nuova istituzione sprovviste di personale tecnico, avvalendosi dell’esperienza dei tecnici presenti nei Consorzi e Aziende.
e)     Partecipa al “Consorzio Nazionale per la Valorizzazione delle Risorse e dei Prodotti Forestali - UNPROFOR, attivo per la specifica assistenza amministrativa e finanziaria agli Enti Associati e per l’attuazione delle attività di supporto.
g)     Collabora con il “Centro Studi e Documentazione sui Demani Civici e le Proprietà Collettive” promosso dalla Facoltà di Economia Montana e Forestale della Università degli Studi di Trento.
FEDERFORESTE, mantenendo un aperto raccordo con le organizzazioni professionali agricole, il movimento cooperativo ed il movimento sindacale è stata anche abilitata dal Ministero del Lavoro alla rappresentanza datoriale per gli Addetti alle Attività di Sistemazione Idraulica-Forestale ed Agrarie.
L’impegno della Federazione Italiana delle Comunità Forestali, chiamata più semplicemente “FEDERFORESTE”, è quindi rivolto a tutte le aree e beni agro-silvo-pastorali, con particolare attenzione ai beni di uso civico, ed è al servizio delle comunità di residenti, con gli Enti Locali quale punto di riferimento della rappresentanza istituzionale.
La Federazione è presente nei Tavoli di Partenariato Nazionale e Regionali con la funzione di promuovere e sollecitare le Amministrazioni Pubbliche affinché i nuovi programmi di sviluppo rurale 2007-2013 tengano conto di realtà locali sempre più propositive e attente alle nuove opportunità offerte dal riconosciuto valore multifunzionale delle Foreste.

La Federazione Italiana delle Comunità Forestali – FEDERFORESTEha sede in Via XXIV Maggio n. 43 00187 Roma



 

Login



Banner

Area stampa

Fiere - Convegni Appuntamenti
federforeste.it