Banner
Il Progetto Foresta Appenninica è un programma innovativo volto al rafforzamento della Gestione Forestale Associata e del sistema dei Consorzi Forestali nelle aree montane della Dorsale Appenninica...

Continua >>
Emilia Romagna Stampa

26-03-04 - ATTIVITA' FEDERFORESTE (Emilia Romagna)


Dai dati di bilancio 2004 emerge per il settore forestale un quadro non certo confortante. Basti a tale proposito comparare i dati riferiti alla competenza degli anni 2002 e 2003. Le spese di investimenti in conto capitale passano da 7456878 € del 2002 alle 2498030 € del 2004. La parte dedicata alle spese correnti va da 1592039 € del 2002 ai 1219240 € del 2004.

Queste somme dimostrano chiaramente la scarsità di attenzione riservata ad un comparto che nella realtà regionale è al contrario importante.

L’auspicio, peraltro condiviso dai rappresentanti della filiera foresta – legno, è di ottenere quell’ indispensabile interesse necessario per fare un autentica politica forestale al servizio dell’ambiente montano.


 12-02-04 - LA POLITICA FORESTALE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA (Emilia Romagna)


Sul bollettino ufficiale della Regione Emilia Romagna n° 178 del 1° dicembre 2003 è stato pubblicato il resoconto delle attività della giunta

relative all’anno 2002.

Dalla pubblicazione emerge la limitata consistenza della politica forestale della Regione.

montano della Regione.

I dati di riferimento dimostrano che l’entità boschiva è pari a 560000 ettari circa, 1/4 dell’intero territorio regionale, cioè il 54% del territorio

Appare del tutto evidente che il capitolo “Interventi in Selvicoltura” sono stati indirizzati, per la massima parte, alla “arboricoltura

da legno” a favore delle aziende agricole di pianura. Non un riferimento, nell’anno 2002, anche se già operative, ad Azioni relative alla

Misura i “Altre Misure Forestali”, cioè a quegli interventi espressamente rivolti ai patrimoni forestali e boschivi.

Eppure la Regione Emilia Romagna ha varato di recente un importante provvedimento legislativo in favore delle aree montane. Nella legge,

particolarmente innovativa perché basata sul principio della programmazione negoziata, diversi sono i riferimenti alle foreste, agli strumenti di

gestione associata dei patrimoni boschivi, alla necessità di provvedere a cure manutentorie dell’ambiente forestale montano.

 


15-01-04 - LEGGE PER LA MONTAGNA (Emilia Romagna)


 Il Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna ha approvato una legge per la montagna che innova gli strumenti e le modalità di approccio e di intervento nei confronti di tematiche legate alle zone montane.

La scelta di dedicare il 2% del bilancio regionale agli interventi da operarsi in montagna dà sostanza alle politiche che, in virtù della programmazione negoziata attivata da Intese Istituzionali ed accordi – quadro, dovranno essere realizzate attraverso una stretta collaborazione tra Regione, Province, Comunità Montane e Comuni. L’articolo 16 della legge tratta l’argomento relativo agli accordi interprofessionali per il settore delle produzioni forestali. La Regione, d’intesa con le Comunità Montane, promuove lo sviluppo ecocompatibile delle produzioni forestali e dell’economia del legno per il tramite di accordi tra le imprese, proprietari e gestori di aree forestali e gli operatori della filiera del legno, in forma singola e associata. La legge prevede l’istituzione dell’albo regionale delle imprese forestali che operano nel settore degli interventi pubblici agro – forestali. Le iscrizioni all’albo sono previste per le imprese singole e associate che operano nel settore agricolo, forestale ed ambientale in via continuativa e prevalente.

 


02-01-04 - INCONTRO CON IL CONSORZIO FORESTALE VALLE TREBBIA A BOBBIO (Emilia Romagna)


Si è tenuto a Bobbio, presso la sede della Comunità Montana Appennino Piacentino un incontro promosso da Federforeste con il

Consorzio Forestale Valle Trebbia. All’iniziativa erano presenti Pier Luigi Ferrari Presidente Federforeste, Michele Dellapina direttore del

Consorzio Comunalie Parmensi e Roberto Filippini Presidente del Consorzio Forestale Valle del Trebbia, e numerosi Presidenti dei

Consorzi privati operanti nella montagna piacentina.

L’incontro si è focalizzato sulle fasi operative che il consorzio di secondo grado è chiamato a gestire. Il bando relativo alle misure a favore

dell’associazionismo della Regione Emilia-Romagna  ha rappresentato un argomento di approfondimento così come aspetti relativi alla

possibilità di effettuare opere di manutenzione del territorio.

All’incontro ha preso parte il Presidente della Comunità Montana Prof. Luigi Bertuzzi che ha trattato temi estremamente rilevanti per l’attività

dei Consorzi Forestali.


 

Allegati:
Scarica questo file (125-ogg4686-2880-montagna.pdf)Testo della legge
 

Login



Banner

Area stampa

Fiere - Convegni Appuntamenti
federforeste.it